Proposta

di Francesco La Vigna

21/set/2017

L’idea di seguito riportata, è quella di realizzare un impianto a fune con andamento “triangolare” che possa collegare Piazzale Clodio – Belsito- Zodiaco – Ponte della Musica.
Il settore della Balduina (Municipio 14), ed il Parco di Monte Mario, sebbene vicinissimi in linea d’aria al quartiere Prati (Municipio 1) e al Flaminio (Municipio 2) sono divisi dal notevole dislivello di oltre 100 metri per via della particolare orografia del settore; inoltre il settore a monte è tagliato fuori dall’importante capolinea Bus di Piazzale Clodio e dal previsto sviluppo della rete della metropolitana (Piazzale Clodio è un futuro capolinea – previsto nel tracciato della Metro C).
Per chi vuole muoversi usando il trasporto pubblico dalla Balduina, oggi, l’unico modo di collegarsi alla zona Prati e al Flaminio, è prendere uno dei bus che seguono la direttrice di Viale delle Medaglie d’oro- via Balduina, e poi cambiare mezzo, impiegando (almeno) 40-50 minuti per coprire una distanza che in linea d’aria risulta solo di poche centinaia di metri. Questo costringe la maggior parte degli utenti che lavorano in Prati, o al Flaminio, o chi magari si deve recare verso il Foro Italico o al Flaminio per seguire delle manifestazioni sportive e culturali, ad usare principalmente i mezzi privati.
La Riserva Naturale di Monte Mario, oggi abbastanza degradata e assolutamente poco valorizzata non è affatto sfruttata turisticamente, in primis perché poco raggiungibile con i mezzi pubblici, ma anche perché poco fruibile, mentre potrebbe costituire una forte attrattiva turistica e per lo svago dei cittadini.
La soluzione proposta prevede quindi la realizzazione di un impianto a fune e cabine, ovvero una telecabina, o cabinovia, che segua la direttrice “Piazzale Clodio – Piazzale Medaglie d’oro (Belsito) – Monte Mario (Zodiaco) – Ponte della Musica”.
L’opera avrebbe una duplice funzione perché oltre a servire la cittadinanza locale che potrebbe recarsi a piedi o in bicicletta in zona Prati o verso il polo sportivo-culturale del Flaminio e del Foro Italico (stadio Olimpico, Stadio del Tennis, Stadio del Nuoto, Ponte della Musica, MAAXI, Auditorium), potrebbe richiamare anche molti turisti per via del panorama più alto della Capitale, oltre che permettere una maggiore fruizione della Riserva di Monte Mario a cittadini e turisti stessi.
Punti di forza del progetto:
• Opera innovativa di mobilità sostenibile e integrata nel sistema trasporti
• Rapidità di realizzazione dell’impianto (meno di 12 mesi dal permesso a costruire)
• Impatto ambientale quasi nullo (necessaria una striscia di 12 metri libera da alberi lungo il tracciato)
• Costi di realizzazione molto contenuti (stimati da ditte specializzate in 15-20 milioni di €)
• Aumento popolazione del quartiere Balduina che usufruirebbe di mezzi pubblici e che userebbe la bicicletta (oggi difficile pe via del forte dislivello)
• Decongestione delle linee Bus della direttrice di viale Medaglie d’oro per ridistribuzione degli utenti
• Minore impatto del traffico, quindi dei gas di scarico e del rumore, sulla Riserva Naturale per via della diminuzione di macchine lungo la via “panoramica” e la via Trionfale
• Possibilità di utilizzo dell’impianto da parte degli utenti della Scuola G.Leopardi per recarsi a scuola evitando la congestione quotidiana che si sviluppa su via trionfale in entrata e uscita da scuola
• Aumento flusso turistico verso la Riserva di Monte Mario e i punti panoramici
• Aumento flusso turistico verso Balduina e ripresa economia locale del quartiere
• Realizzazione di un “triangolo ciclabile pedonale” Balduina-Prati-Flaminio e Foro Italico
• Diminuzione congestione nel settore in occasione di eventi ludico-sportivi presso il Foro Italico
• Diminuzione emissioni CO2 e contributo importante nel raggiungimento degli obbiettivi comunitari cittadini

Commenti

19

Mostra i commenti

Daniela Polidoro

25 febbraio, 2018 H: 13:12

Bellissimo progetto che sostengo totalmente. Vorrei comunque proporre anche la possibilità di considerare la realizzazione di una funicolare con più vagoni, che trasportetebbe più persone contemporaneamente, alleggerendo effettivamente il traffico della zona.

Lorenzo Magni

17 gennaio, 2018 H: 20:42

Fantastica proposta, sia per le modalità, per l’utilità che per la presentazione del progetto.
Secondo me una condizione del progetto potrebbe essere che per avere un basso impatto visivo le cabine abbiano una dimensione relativamente contenuta (8 posti) circa al fine di avere un impianto snello visivamente e di basso impatto visivo ed estetico.
Complimenti

Pino Lorusso

11 gennaio, 2018 H: 13:44

Bellissima proposta! Sostenibile e indubbiamente molto utile. Si sposa sia con le esigenze di mobilità che con quelle turistiche di una città che deve assolutamente fare la differenza.

Paolo Kenington

3 dicembre, 2017 H: 02:19

Una delle piu’ utili ed interessanti proposte inserite su questo sito. Un opera utilissima e a basso costo che andrebbe a riconnettere quartieri oggi distanti, facilitando lo sviluppo turistico di Monte Mario. OTTIMO LAVORO!

Giorgio Paoletti

28 novembre, 2017 H: 14:05

Proposta bella, interessante, completa. Un ottimo spunto per valorizzare aspetti turistici e di mobilità sociale. Anche perché v.le Medaglie d’oro e via Balduina non ce la fanno più e hanno bisogno di alleggerimento. Ottimo.

Francesco La Vigna

31 ottobre, 2017 H: 09:49

@Lorenzo Pompeo
Effettivamente alcune opere che cita sono previste, come la Tramvia al ponte della musica.
A Piazzale Clodio c’è già un importante capolinea Bus, nella speranza che arrivi anche la MetroC.
Quanto ai parcheggi, indubbiamente potrebbero essere utili, ma prevalentemente a Belsito. Comunque in altre mie proposte ho ipotizzato una navetta circolare per il quartiere di collegamento.

Francesco La Vigna

31 ottobre, 2017 H: 09:46

@Carlo Pacenti
Grazie del commento! In realtà il ramo su ponte della Musica non passa sopra le abitazioni. Il Forte è in dismissione, e ovviamente dovrebbe essere ceduto dal demanio militare al demanio pubblico.
Inoltre nelle invarianti del PUMS è previsto il passaggio di una tramvia proprio dove è previsto l’arrivo della cabinovia a Ponte della Musica.

Rosella Rossi

22 ottobre, 2017 H: 20:32

Penso che questo collegamento sia utilissimo, e davvero potrebbe contribuire sia a migliorare la mobilità del nostro quartiere, sia a renderlo più attrattivo dal punto di vista turistico.
Poi se davvero si potesse raggiungere la scuola G.Leopardi con la cabinovia, si eviterebbe l’ingorgo che ogni mattina e pomeriggio blocca la Trionfale!

Luciano Ginnetti

17 ottobre, 2017 H: 18:53

Avendo tenuto a battesimo, circa dieci anni fa, un progetto di funicolare che voleva proporre una soluzione alle medesime problematiche urbanistiche, oggi non posso che accogliere con entusiasmo e partecipazione questo apprezzabile tentativo di dare anche a Roma uno strumento di mobilità sostenibile, a basso impatto ambientale, peraltro, socialmente e turisticamente coinvolgente.
Un augurio convinto per una intelligente accoglienza da parte dei Cittadini e, soprattutto, delle istituzioni.

Silvano Simoni

17 ottobre, 2017 H: 13:27

UTilissimo collegamento che valorizza mobilità nel quartiere e turismo nel parco!

Emmanuelle Hecquet

16 ottobre, 2017 H: 14:35

Progetto utilissimo anche a livello turistico per la valorizzazione del parco, e sportivo.

Patrizia De Salazar

14 ottobre, 2017 H: 09:47

Bellissima idea!!! Approvo totalmente da tutti i punti di vista

Carlo Pacenti

3 ottobre, 2017 H: 23:21

Il ramo verso il Ponte della Musica dovrebbe passare sopra abitazioni e sopra il Forte di Monte Mario: forse sono passaggi un po’ critici. Meglio concentrarsi sul solo ramo verso P.le Clodio, da dove comunque è facile raggiungere il Ponte della Musica.

Lorenzo Pompeo

3 ottobre, 2017 H: 11:05

Proposta interessante solo se accompagnata da altre opere infrastrutturali come parcheggi, collegamenti con altri mezzi di trasporto veloci (es. fermata metro linea C a Piazzale Clodio e tram che dovrebbe passare sul Ponte della Musica) e piste ciclabili (già presente sotto il Ponte della Musica). Altrimenti rischia di avere un impatto negativo sulla viabilità di una zona attualmente spesso e volentieri intasata.

marco lorenzetti

28 settembre, 2017 H: 12:29

Una bella proposta .Indispensabile anche per il turismo e per un collegamento diretto da clodio a monte mario

Alessandro Soderini

28 settembre, 2017 H: 12:09

Questa è una proposta assennata, le funivie andrebbero realizzate proprio in questa ottica; così come per collegare zone a diversa altimetria altrimenti difficili da collegare come Magliana Nuona e la fermata B EUR Magliana (progetto di Roma Metropolitane avallato dal PRG del 2008), e non come alternativa a prolungamenti di linee metropolitane come si vorrebbe fare per la Battistini-Casalotti e la Jonio-Bufalotta, creando enormi problemi di rottura di carico

Gianluca Iosca

27 settembre, 2017 H: 14:59

Finalmente una bella proposta! Io sarei per realizzare una funivia (ovvero due grandi cabine) panoramica. Concordo in pieno. Ecco, questa sarebbe la funivia da realizzare …

Giorgio Paoletti

27 settembre, 2017 H: 01:10

Concordo pienamente. Opera importante per residenti e turismo.

bruno santoro

23 settembre, 2017 H: 10:44

La proposta potrebbe essere interessante. Spero le stime di tempi e prezzi siano rispettate una volta tanto.

Lascia un commento

Non sei loggato

Chiudi